Agenti patogeni trasmessi da vettore in cani con versamento pericardico .Il 23,5% dei cani con versamento pericardico sono risultati positivi per la presenza di agenti patogeni trasmessi da vettore

pericardioUno studio ha indagato la presenza di infezioni sostenute da agenti patogeni trasmessi da vettore in cani con versamento pericardico che vivono in un’area Mediterranea endemica per diverse malattie tramesse da vettori.

Sono stati inclusi 68 campioni di sangue EDTA e 58 campioni di versamento pericardico prelevati da 68 cani con versamento pericardico. Inoltre sono stati inclusi, come gruppo di controllo, 60 cani senza versamento pericardico. Il versamento pericardico è stato classificato come neoplastico in 40 cani, idiopatico in 23 e ad eziologia sconosciuta in 5 cani. È stata eseguita la PCR real-time per Leishmania infantum, Ehrlichia/Anaplasma spp., Hepatozoon canis, Babesia spp., Rickettsia spp. e Bartonella spp. e, sui campioni risultati positivi, è stato effettuato il sequenziamento al fine di confermare la specificità della specie isolata.

Diciotto cani sono risultati positivi per la presenza di agenti patogeni trasmessi da vettore, in particolare in 16 dei 68 cani con versamento pericardico (23,5%) e in 2 dei 60 cani del gruppo di controllo (3,3%). Nei cani positivi è stata dimostrata la presenza del DNA di Leishmania infantum (n=7), Anaplasma platys (n=2, di cui 1 cane aveva una coinfezione da Leishmania infantum), Babesia canis (n=5), Babesia gibsoni (n=3) ed Hepatozoon canis (n=2). La presenza di agenti patogeni trasmessi da vettore è stata riscontrata più comunemente nel gruppo di cani con versamento pericardico rispetto ai cani del gruppo di controllo (p=0,001). Non vi era alcuna correlazione tra l’eziologia del versamento pericardico e l’evidenza di patogeni trasmessi da vettore (p=0,932).

Gli autori concludono che nei cani con versamento pericardico il riscontro di agenti patogeni trasmessi da vettore è relativamente frequente. Questo risultato richiede ulteriori indagini, specialmente nei cani con versamento pericardico idiopatico. La PCR può fornire informazioni aggiuntive sul ruolo potenziale degli agenti patogeni trasmessi da vettore nei cani con versamento pericardico che vivono in aree endemiche.

 

“PCR evaluation of selected vector-borne pathogens in dogs with pericardial effusion” Tabar MD et al. J Small Anim Pract. 2018 Apr;59(4):248-252.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...